Yari Bernasconi, nato a Lugano nel 1982, è un poeta e critico letterario.
È autore della plaquette Lettera da Dejevo (Alla chiara fonte, 2009) e della raccolta di poesie Non è vero che saremo perdonati, contenuta nell’Undicesimo quaderno italiano di poesia contemporanea (Marcos y Marcos, 2012); sue poesie sono apparse in diversi quotidiani e riviste, tra cui «Lo Straniero», «Cenobio», «Le Courrier».
È stato redattore responsabile dell’edizione italiana della rivista annuale «Viceversa Letteratura».
Nel 2016 riceve il premio “Terra Nova” , premio della Fondazione svizzera Schiller per opere e traduzioni letterarie.
Attualmente risiede a Berna dove lavora presso l’Ufficio federale della cultura.

Condividi: