letti di notteDal 2012, in corrispondenza del solstizio d’estate, si svolge Letti di notte, la notte bianca del libro e della lettura. Dal tramonto all’alba i lettori condividono letture e storie nei luoghi del libro come librerie, biblioteche, festival, circoli culturali.

Rilanciare lo spazio librario con una nuova veste, passare la notte in libreria: sono i pensieri che attraversano Marco Zapparoli e il libraio Patrizio Zurru e che diventa l’atto di nascita della manifestazione. L’obiettivo è sradicare la libreria dallo spazio cittadino e dal panorama delle attività disponibili solo di giorno e far partecipare chi ai libri si avvicina nel silenzio della sera. I Letti di notte sono sostantivi che evocano una dimensione sensuale, quasi segreta; i Letti di notte sono anche verbi, costituiti dalle letture che accompagnano la sera e sono in comune con il mondo dei sogni. Questo modo alternativo di promuovere i libri e la lettura è iniziato nel 2012 e si ripete ogni anno lasciando a ogni libreria la libertà di aderire e di organizzare iniziative apposite.

L’edizione del 2013 ha visto la collaborazione di 40 editori, e ha coinvolto 200 librerie e 20 biblioteche. Nello stesso anno l’iniziativa si è allargata fino a comprendere non solo librerie indipendenti in Italia, ma anche in Germania, Belgio, Francia e Gran Bretagna. Dal 2016 Letti di notte propone un tema per ogni edizione iniziando con le città.

Per il 17 giugno 2017 il tema sono i sogni e i sognatori. Questa volta l’edizione si arricchisce di una campagna di crowdfunding per finanziare venti iniziative di Letti di notte nelle librerie, una in ogni regione italiana. Dopo aver raccolto le proposte dei librai lungo lo stivale, dal 26 marzo al 22 maggio 2017, si potrà contribuire al progetto con una piccola donazione sulla pagina della campagna. Ogni piccolo contributo è importante e verrà premiato con alcune ricompense. Le librerie vincitrici saranno scelte da una giuria e annunciate al Salone internazionale del libro di Torino, che si svolge dal 18 al 22 maggio.

Sul sito di Letti di notte troverete le foto, i sorrisi, i racconti, le modalità di partecipazione, tutti indizi di un’inesauribile passione per la lettura.

Condividi: